L'Adriatico è mare docile, ma pur sempre forza della natura che d'inverno si razze di cani di taglia media sfoga spinto dalla bora, il vento che arriva dalla dirimpettaia 'porta della bora' (Trieste).
Si prosegue lungo la strada asfatata verso l'interno, a fianco delle palazzine, per qualche centinaio di metri fino ad un cancello con passaggio pedonale che permette di accedere ad un lungo viale attorniato da pini marittimi.Dalla sorgente alla foce del fiume Tagliamento, Part.Quasi tutto chiuso, solo qualche vecchietto tedesco che ci sverna e che ispira perfino tenerezza.Continuiamo per la stradina di accesso al faro, attraversando tutta l'interessante pineta che si estende sul largo lato destro del fiume.Per strada asfaltata si prosegue verso sinistra.Bibione, spiaggia dalla sabbia dorata, bibione, la 'seconda spiaggia italiana' con 'sei milioni di presenze'., bandiera blu, campings e hotels, divertimenti, movide, termae, sport e vasche tra i vicoli dello shopping.Eppure, se anche si soffre di grave allergia vacanziera e si rifugge il voyerismo di corpi a rosolare al sole balneare, Bibione può offrire qualche spunto interessante se si cerca una passeggiata solitaria in io bimbo moncalieri offerte volantino aree naturalistiche.Diversi sono gli scorci sul mare e la spiaggia selvatica, fino ad arrivare al faro sulla punta dove il fiume Tagliamento si getta nel mare.Certo, bisogna andar controcorrente evitando il periodo estivo.E ci lascia spiagge rinselvatichite, ricche di spunti per il fotografo.Usciti dalla pineta si continua per la stradina che costeggia l'argine e campagne coltivate fino a raggiungere una idrovora.River Tagliamento from its source to its mouth, Part.
D'inverno si può cercare l'irreale suggestivo di una città semi-abbandonata.
Dopo cento metri una curva ad angolo retto per immettersi in un lunghissimo rettilineo.




Lo si percorre tutto, tralasciando tutte le diramazioni, in parte è asfaltato, poi sterrato per congiungersi al vialetto percorso all'andata, già in prossimità del cancelletto pedonale.Per maggiori Informazioni / for more info: m/ilmiofiume m with Consuelo Dri, Erik Rosso, Diego Dri, Andrea Guarascio, Gianluigi Patruno, Massimo Garlatti-Costa music: Bad Indian by MIG29 Over Disneyland Il Mio Fiume / RajaFilms - All Rights Reserved.Tra palazzi, spiaggia, mare, campagna e pinete si può immaginare quello che sarebbe l'effetto di una devastante catastrofe demografica.Rifiuti sminuzzati della civiltà portati e abbandonati dalle onde.Bibione, passeggiata naturalistica al faro e alla foce del fiume Tagliamento.Atmosfere crepuscolari, silenzi, forse anche tristezza meditativa.
Le suggestioni della nebbia.
Raggiunto piazzale Zenit, a pochi metri dal mare al termine della lunga strada che porta a Bibione, si inizia a camminare in direzione est lungo il percorso pedonale che costeggia la spiaggia.





Siamo già nell'area naturalistica e si prosegue percorrendo tutto il viale, superando alcune baracche abbandonate e proseguendo poi nella pineta.
Al suo termine si trova una piccola laguna e le ultime palazzine del paese.
E per riscaldare l'animo abbiamo a facile portata di gamba una bella passeggiata nell'area naturalistica sulla riva destra della foce del fiume Tagliamento.

[L_RANDNUM-10-999]